Ciao amici, oggi, giracchiando su facebook ho notato il post condiviso dalla mia cara amica Emilia (che saluto con affetto), relativo alla sistemazione nell’ingresso di casa di una struttura utile ai bambini per poter appendere la propria giacca e posare le scarpe al rientro dalle uscite.

Ho notato che quest’idea ha suscitato grande curiosità e, in alcune persone, anche delle perplessità, quindi ho deciso di condividere sul blog il nostro metodo filo-montessoriano relativo a questo tipo di soluzione, nel caso stesse essere di spunto per alcuni di voi.

La nostra soluzione è: l’Armadio Bimbi

Di cosa si tratta? Nel nostro caso di un semplicissimo armadio Ikea, un modello da cameretta, bianco, con un elemento decorativo nella parte superiore, che lo integra, direi abbastanza bene con il nostro arredamento.

IMG_7374

A cosa serve? L’armadio viene utilizzato dai nostri bambini per riporre le loro scarpe e pantofole, ma anche le giacche e, in appositi contenitori colorati e numerati, gli accessori, come le piccole borse, gli occhiali da sole, i guanti e la sciarpa nel periodo invernale, piuttosto che bandane o cappellini in primavera-estate. Quando si esce di casa Matteo e Alice aprono il loro armadio, prendono le scarpe, la giacca, e, volendo, alcuni accessori, indossano il tutto nella piena autonomia, consentendo anche a noi un risparmio di tempo notevole! Analogamente, al rientro sanno esattamente dove posare le loro cose, senza lasciarle abbandonate in mezzo al corridoio o in altre parti della casa.

Dove lo abbiamo collocato? In ingresso

Perché un armadio da cameretta in ingresso? Per tre motivi. Primo l’appendiabiti affiancato ad una panca con vano per scarpe a me non piaceva troppo, perché mi sembrava che a livello visivo creasse disordine proprio nella parte della casa riservata all’accoglienza. Secondo, perché l’armadio, seppur piccolo è comunque più capiente di un comune appendiabiti e può contenere oggetti differenziati per categoria. Terzo: l’armadio da cameretta è molto utile in quanto, a differenza degli armadi tradizionali è facilmente raggiungibile, in termini di altezza di maniglie e ripiani da parte dei bambini. Senza contare che il costo di un elemento d’arredo di questo tipo è generalmente più contenuto, rispetto a quello tradizionale.

I bambini hanno da subito accolto l’armadio delle loro scarpe con entusiasmo e con la grande voglia di gestire uno spazio che fosse il proprio, un luogo per mettere le cose che servono per uscire, da riporre poi con ordine e con cura. Io ritengo che predisporre nell’ambito di tutta la casa, non esclusivamente nella cameretta, alcuni spazi “propri” del bambino, piccole aree che lo aiutino a gestitre i suoi oggetti, per contribuire in maniera partecipata alla vita domestica sia estremamente utile per favorire l’autonomia del bambino e per fargli imparare il rispetto le cose sue e degli altri, cogliendo inoltre l’importanza di averne cura e di tenerle in maniera ordinata.

IMG_7375 IMG_7376

Maria Montessori affermava: “Mai aiutare un bambino mentre sta svolgendo un compito nel quale sente di poter avere successo”. Ecco allora la nostra difficoltà di adulti, che ci porta talvolta a sostituirci ai nostri figli, eccedendo, forse ,  nel tentativo di aiutarli o correggerli in attività meccaniche e quotidiane, che per noi hanno un valore relativo, ma che per loro sono vere e proprie conquiste, come quella di scegliere quale tipo di scarpa indossare in un dato giorno, nel saperla prendere e calzarla da soli, senza aiuti.

Il bambino ha un grande bisogno di sentirsi in grado di svolgere le attività quotidiane in autonomia, ciò lo fa sentire gratificato e lo aiuta dal punto di vista della sicurezza nelle proprie capacità.

Finito l’entusiasmo per la novità i bambini abbandonano l’uso dell’armadio? Assolutamente no!!!! Certo, almeno per le prime volte è importante ricordare al bambino dove si trovano le sue cose e magari può essere necessario spronarlo a riporle al posto giusto al rientro dall’uscita, ma vi assicuro che, esattamente come per noi adulti, quando un gesto diventa routine e quando questa routine offre risvolti utili e positivi per tutti non esiste che venga messa da parte o dimenticata!

Spero davvero che questo post sia stato di aiuto o di spunto per alcuni di voi, sono curiosa di conoscere le vostre impressioni o se anche voi avete strutturato uno spazio simile, nel caso, fatemi sapere se ritenete utile un video tutorial dedicato all’organizzazione e alla gestione di questo tipo di armadio.

Nel frattempo vi abbraccio forte!!!