Ciao amici, oggi il mio blog ospita con immenso piacere un articolo scritto da un caro amico, autore di testi per l’infanzia e della bellissima fiaba “La Strada Incantata“, alla quale ho dedicato due post che vi lascio qui:

La Strada Incantata: una dolcissima fiaba per grandi e piccini

La Strada Incantata è ora interattiva su Playstore

All’articolo segue l’intervista, sempre condotta da Marco Addati, all’autrice di favole Chiara Taormina.

Vi auguro buona lettura!

Chiara Taormina, palermitana,  è un’autrice di favole.

Nelle sue storie cerca di trasmettere le sue passioni, i valori che l’hanno sempre accompagnata e l’amore che prova nei confronti della natura e degli animali.

Come la stessa autrice afferma “Molti miei scritti hanno meritato il favore della LAV (lega antivivisezione) grazie alla sensibilità con cui ho trattato temi delicati usando un linguaggio, quello delle favole, fresco e spensierato per veicolare un messaggio importante”.

In volo con Bea” è pubblicato nel 2011 proprio dalla Lav sulla rivista per ragazzi Piccole Impronte. Nello stesso anno pubblica le storie di “Ruggero coniglio coraggioso” e “Rerum natura”. L’anno successivo è la volta di “I racconti di Leccius, l’albero saggio” su Lulu.com  mentre nel 2013 esce con “Cammy e il tempio del sole”  illustrato da Serena Pieri per le Edizioni Il Ciliegio, nel 2014 pubblica “Zeus e la sua magica”, illustrato da Fabio Accardo Palumbo, racconto sul tema degli allevamenti da pelliccia, sempre per le Edizioni Il Ciliegio. Nel 2015 pubblica un libro di novelle “Le rose del silenzio” cover di Patrizia Pitzianti per le edizioni Photocity e nel 2016 torna con “Cammy e i pirati dell’ovest” illustrato da Diego Farina per le edizioni Il Ciliegio e “Leccius racconta storie di gatti”  illustrato da Serena Bonadonna  per Edizioni Photocity

Liriche e poesie occupano una buona parte della sua produzione letteraria, infatti oltre a partecipare a vari concorsi e ricevere menzioni speciali, molti suoi scritti trovano la giusta collocazioni in varie antologie pubblicate. “La voce della Sera” edita da Il Quadrifoglio nel 2009 è il titolo della sua raccolta di poesie in cui racchiude i pensieri e i sogni che offre con garbo al lettore, nel 2014 esce la raccolta “I ricordi dell’anima” edizioni Photocity.

L’arte come linguaggio universale trova espressione  in altre forme ed ecco che si diletta a creare oggetti, il più delle volte riciclando materiali e assemblandoli con colla, colori e tanta fantasia.

Come nasce un tuo racconto?

Parto sempre da un’idea e un’ispirazione. Qualcosa che mi ha fatto scattare la voglia di iniziare un nuovo viaggio e una nuova storia.

In quale genere letterario ti riconosci di più?

 Le fiabe per ragazzi e il genere fantasy o entrambi che si contaminano l’un l’altro.

Sono i generi che trovo più affini alla mia persona e al mio modo di essere. Il fantasy così come le fiabe servono anche ad educare e a farci capire molto della nostra realtà, solo che lo fanno in un modo più estroso e più fantasioso.

Gli autori che hai amato e probabilmente hanno influenzato il tuo modo di scrivere?

Dei classici ricordo con fervore L’Odissea di Omero e i Miserabili di V. Hugo.  Tra quelli moderni di sicuro amo Ken Follet

Il libro lo preferisci in formato cartaceo o ebook?

Preferisco il cartaceo, amo il rumore della carta e l’odore di stampa, per me è irrinunciabile.

Con internet e self publi c’è rischio che letture valide si perdano?

 Non credo che si perdano le letture valide, quello che si sta perdendo in Italia sono i lettori e basta.

Cosa vuoi trasmettere con tuoi scritti?

Alcuni valori per me importanti come l’amore per gli animali e la natura.

In un tuo libro racconti storie di gatti… cosa rappresentano questi animali per te?

I gatti sono stati durante la mia infanzia dei fedeli compagni di giochi. Li amo perché hanno dignità e sanno essere riconoscenti e amano chi li accudisce, senza pretendere nulla se non un poco di amore e attenzioni.

Com’era Chiara da bambina?

Una bimba che sognava tanto… come adesso

Ci daresti una definizione di creatività?

Vivere per l’arte e non di arte.

Progetti futuri?

Tre romanzi impegnativi in cerca di editore

Sogno nel cassetto?

Scrivere un libro con Sepulveda.. magari forse un giorno chissà.

foto

Per contattare e magari leggere le storie di questa autrice dall’animo sensibile cliccare i seguenti link

http://www.chiarataormina.it/

https://www.facebook.com/Chiara-Taormina-544822425555135/?fref=ts