Ciao amici!

Il post di oggi è dedicato ad una ricetta veloce e sfiziosa per preparare dei pancakes speciali, senza l’uso di latte e derivati.

Per noi abolire le proteine del latte è un’esigenza dovuta all’allergia che la nostra piccola Alice ha verso gli alimenti che le contengono e devo dire che la cosa, nonostante alcuni indiscutibili lati negativi ha di positivo che ci porta a sperimentare ricette nuove e probabilmente più salutari per tutta la famiglia, come quella che pubblico qui oggi.

Mio marito ed io ci siamo letteralmente innamorati dei pancakes dopo averli assaggiati durante la nostra luna di miele negli U.S.A., a me ricordano in modo particolare una colazione super energetica che abbiamo fatto prima di una giornata intensa di hiking  esplorativo al mitico Zion National Park…

Da allora mi piace l’idea di riproporli per un brunch colorato, ricco di frutta e yogurt, magari di sabato o domenica mattina, quando generalmente si ha più tempo e si può stare tutti insieme senza la fretta degli impegni quotidiani.

Sono facili e veloci da fare e si prestano benissimo ad essere preparati insieme ai nostri bambini, loro si divertiranno un mondo a inserire gli ingredienti e mescolare il tutto!

Ecco, allora, la nostra ricetta, modificata in modo da essere adatta anche a chi avesse allergie o intolleranze alle proteine del latte. Noi abbiamo usato un uovo, ma credo che sia facoltativo, diverse persone che conosco non lo utilizzano e il risultato è comunque ottimo!

Ingredienti (per la pastella):

– 15 gr. margarina

– 300 gr. di latte di riso (drink vegetale), possono essere usate anche altre versioni di drink vegetali, come il latte di soia, di farro, avena o altro.

– 1 uovo (facoltativo)

– 50 gr. di zucchero

– 220 gr. di Farina

– 1/2 busta di Lievito per dolci

Procedimento:

Sciogliere la margarina in un pentolino.

In un recipiente lavorare il latte, l’uovo, lo zucchero, la farina, il lievito e la margarina

Girare il tutto fino ad ottenere una consistenza fluida e senza grumi.

Potete usare un robot da cucina per velocizzare il procedimento, io ho utilizzato il bimby, inserendo tutti gli ingredienti e impostando 30 sec. vel. 6.

Far scaldare un padellino antiaderente, precedentemente spennellato con un poco di olio

Versare, per ogni pancake, un singolo mestolo di pastella al centro del padellino. In questa fase è importante non muovere il padellino e lasciare che il pancake si formi da solo.

IMG_7468

Quando vi accorgete che si stacca senza difficoltà dalla superficie della padella e si formano visibilmente alcune bollicine è il momento di girarlo (considerate che per cuocere i pancakes basta circa 1 minuto per parte).

IMG_7467

Come servire i pancakes:

L’accostamento tradizionale li vuole irrorati con lo sciroppo d’acero, io così li trovo irresistibilmente deliziosi e come marca, personalmente, consiglio il canadese “Maple Joe”. Il prezzo di questo prodotto è un po’ elevato, ma, data la sua versatilità in cucina, non lo considererei un acquisto azzardato.

Altri accostamenti goduriosi si possono sperimentare con nutella, crema di pistacchi, marmellata, miele, oppure yogurt e frutta fresca.

IMG_7469

Variante salata:

Ci si può sbizzarrire a preparare i pancakes anche in versione salata, omettendo , in questo caso la dose di zucchero prevista per la pastella. Si può invece inserire, a piacere, un po’ di purea di piselli o di carote, per ottenere degli sfiziosi pancakes colorati, accompagnati magari da una crema di salmone o formaggio fresco spalmabile e da presentare in occasione di un buffet o di un pranzo tra amici.

Spero che questa ricettina possa essere stata utile per alcuni di voi e se avete altri spunti su accostamenti sfiziosi o varianti gustose per cucinare i pancakes e vi va di condividerli qui mi fa molto piacere!

Un abbraccio forte, alla prossima!