Tra gli ingredienti di base per produrre cosmetici eco- bio non può mancare l’olio di Jojoba. Io non potrei più farne a meno, lo uso in un mare di occasioni e lo trovo semplicemente fantastico.

Ma cos’è questa meraviglia?

Si tratta di una cera liquida, che si estrae dalla spremitura dei semi di un arbusto legnoso, dal nome quasi impronunciabile: Simmondsia chinensis, tipico delle aree calde della California, dell’Arizona e del Messico.

Il prodotto raffinato appare liquido e praticamente inodore e incolore.

Quali sono le sue proprietà?

Beh, sono effettivamente quasi infinite, in quanto l’olio di Jojoba è ricco di minerali e di Vitamine B2 e B3. Quindi risulta ottimo per contrastare secchezza della pelle, prurito, eczema, dermatiti e psoriasi. È antimicotico e disinfettante.

Inoltre ha proprietà idratanti, emollienti ed è seboregolatore, quindi risulta indicato per tutti i tipi di pelle.

È una cera leggera, pertanto non unge e lascia pelle e capelli morbidissimi e vellutati.

L’abbondante presenza della Vitamina E gli conferisce qualità antirughe. Potete usarlo anche come filtro solare e come dopo- sole rinfrescante.

Sono davvero tantissime le ricette in cui lo utilizzo, dal balsamo labbra al bagnoschiuma, dallo shampoo alla crema viso.

In questo post vi elenco gli usi che personalmente vi consiglio, se volete provare il prodotto in purezza, per partire quindi con preparazioni semplici, ma davvero molto, molto efficaci!!!

Impacco per capelli pre- lavaggio: basta ungere con l’olio i capelli su tutta la lunghezza, lasciare agire, sciacquare e procedere con il normale lavaggio

Dopo shampoo: se non avete tempo di fare l’impacco pre-lavaggio, potete strofinare le punte dei capelli ancora umidi con poche gocce di olio e poi asciugarli… Vedrete che risultato!!!!

Spray dopo doccia: adatto a tutti, soprattutto a chi è sempre di corsa e ha pochissimo tempo, ma non vuole rinunciare ad idratare la pelle dopo la doccia; è davvero semplicissimo, basta dotarsi di uno spruzzino da riempire con olio di Jojoba e, volendo, olio di mandorle dolci spremuto a freddo. Da spruzzare sulla pelle bagnata o umida, subito dopo la doccia. Se gradite arricchirlo di una fragranza particolare potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale a vostra scelta, ma in questo caso ricordatevi di agitare sempre il composto prima dell’uso

Spray dopo bagnetto per bambini: la formulazione è identica allo spray dopo doccia che ho indicato sopra, ma mi raccomando, se lo usate per idratare la pelle dei bambini evitate l’aggiunta di olii essenziali, in quanto, per la loro natura e concentrazione, possono essere mal tollerati dalla pelle delicata dei più piccoli

Olio rinforzante per unghie: semplicissimo, basta massaggiarsi le unghie con l’olio e lasciare agire. Se volete potete riciclare un vecchio contenitore di smalto, ripulito e riempito di olio. ( Per ripulire i contenitori di smalto usati si può utilizzare l’acetone, anche se è un lavoro abbastanza certosino!!)

Olio viso: sembra strano proporre un olio per il viso, soprattutto a chi ha la pelle grassa, ma in realtà questa cera funziona come un seboregolatore, quindi è effettivamente indicata per tutti i tipi di pelle; la rende morbida, setosa, ne protegge il PH e previene efficacemente le rughe. Io preferisco usarlo la sera, prima di andare a dormire. Per maggiore comodità potete spalmarlo con un dischetto in cotone.

Gloss labbra: idrata, ammorbidisce e illumina le labbra. Io lo adopero come base per creare il burrocacao, ma va benissimo anche usato in purezza, per un effetto luccicante.

Olio da massaggio: grazie alla sua consistenza fluida si presta benissimo ad essere usato come olio per i massaggi, non unge e si assorbe  velocemente.

Olio struccante: qualche goccia su un dischetto di cotone e il gioco è fatto! Strucca perfettamente, in maniera naturale e lascia la pelle morbida morbida. Ottimo anche come base per preparare uno struccante bifasico profumatissimo fatto in casa. Lascio qui la ricetta, nel caso dovesse interessarvi: struccante bifasico ai frutti di bosco

Dove si compra? Potete trovarlo in erboristeria o nei supermercati che vendono prodotti biologici, come la Biobottega. Il prezzo si aggira intorno ai 12 euro per 100 ml di prodotto. Cercate la dicitura “spremuto a freddo”.