Lo so, ciò che vi propongo oggi può sembrare la “scoperta dell’acqua calda”, ma vi assicuro che, per quanto mi riguarda, la gestione quotidiana dell’ordine in casa è migliorata notevolmente.

Con due piccole pesti che scorrazzano ovunque, i nostri pavimenti sono sempre cosparsi di giocattoli di ogni forma e dimensione, tra calzini spaiati, pezzi di puzzle e macchinine. Le mie scelte sono sempre state due:  chiudere gli occhi e fare finta che fossero entrati i ladri, accettando il rischio di finire al C.T.O. per aver messo il piede su quella piccola, microscopica Saetta che mi guardava minacciosa dal centro del corridoio, oppure passare le mie giornate a piegarmi e raccogliere, piegarmi e raccogliere…

La mia schiena spesso dolorante e i problemi di tunnel carpale mi hanno quasi sempre orientata verso la prima scelta, ma sinceramente siamo arrivati ad un punto di non ritorno, non ce la facevo più a convivere con il disordine imperante…fino a quando nella nostra casa è entrata Lei, la mitica spazzola magica.

Si tratta della banalità più pura e semplice, una spazzola per pavimenti ed una paletta con il manico lungo, che la piccola Alice ha decorato con adesivi colorati. Questa è diventata la nostra spazzola raccogli-giochi,  la usiamo solo per questo, così si mantiene pulita. Ha ovviamente il manico regolabile in lunghezza, in modo che che anche i bambini possano usarla agevolmente e vi assicuro che il momento di riordinare i giocattoli è diventato per loro un vero divertimento.

Io, invece, quando vedo che la soglia di tolleranza del caos sta per essere superata, sfodero la mitica spazzola “magica” e in pochi istanti i giochi sono stati tutti raccolti, sistemati al loro posto e la mia schiena ringrazia!

Quindi, elementare o no, io adoro questa piccola soluzione super economica e mi sento di consigliarvela!

spazzola2