Ciao! Oggi, visto il tempo schifosetto e la voglia incontenibile di giocare delle piccole pesti ho sfoderato un’idea che mi girava per la testa da tempo, ma che non avevo ancora provato: il Gloop!

Cos’è il Gloop? Un gioco semplice, che si crea con due soli ingredienti: acqua e farina di mais. Ovviamente, quindi, è del tutto naturale, atossico e biodegradabile. La consistenza è stranissima: una specie di didò, ma più liquido in superficie. A guardarlo sembra fluido, ma poi, infilandoci le mani per giocare si scopre che invece è un composto piuttosto denso e morbido… Insomma, da provare!

In diverse scuole e centri educativi lo usano per soddisfare l’innato bisogno del bambino di esplorare e conoscere consistenze, colori e materiali nuovi.

Sicuramente è un gioco che sporca un pochino, ma basta passare le mani sotto l’acqua e il gloop si scioglie in un battibaleno. Se un po’ di gloop finisce sul pavimento non ci sono problemi, si asciuga in pochi minuti e poi basta un colpo di scopa per spazzare via tutto!

Ai bambini piacerà un sacco, possono pacioccare, disegnare con le dita, Alice ha addirittura infilato un piede nel gloop!

Come si prepara?

Facilissimo: prendete una bacinella piuttosto larga e bassa, versatevi due bicchieri colmi di farina di mais (io ho usato la Maizena) e poi un bicchiere d’acqua, mescolate ed il gloop è pronto per giocare!!!!
Potete correggerne la consistenza, aumentando o diminuendo a occhio le dosi di acqua e farina di mais.

Fatemi sapere se l’avete provato e come vi siete trovati!!!!

Buon divertimento!!!!