Ciao! Ho pensato di creare questa nuova sezione sul mio blog dedicata a chi, come noi, ha in famiglia persone che soffrono di allergie o intolleranze di vario tipo.

Sin da quando avevo circa due anni convivo con allergie piuttosto comuni, ma molto fastidiose; tra le “sostanze incriminate”, nel mio caso ci sono le terribili graminacee, diversi tipi di polline, gli acari della polvere e la forfora di gatto.

Ricordo che ai tempi della scuola vivevo come un incubo le classiche giornate all’aria aperta dedicate allo sport o alle gite fuori porta, sempre dirette a parchi naturali, faunistici, orti botanici o cose di questo genere.

Sfogliando l’album dei miei ricordi d’infanzia si nota come in tutte, ma dico tutte le foto del mio compleanno appaio con due occhi rosso fuoco, gonfi come due palloncini. Eh sì, era un’impresa, soprattutto da bambina, trattenersi dal grattarli o farmi stare ferma per mettere il collirio.

Purtroppo queste scene a me già note le sto rivivendo con i miei bambini, che hanno ereditato da me l’atopia, ossia la tendenza a iper-reagire di fronte a determinati allergeni.

Alice ha sviluppato sin dai primi mesi una forma di dermatite atopica, che stiamo cercando di trattare in mille modi, a cui si aggiungono diverse allergie alimentari, alcune conclamate con test specifici, altre in attesa di definizione.

Insomma, ho pensato che questo blog dovrebbe rappresentare anche una forma di mutuo aiuto per noi e per persone che , come noi soffrono di allergie.

Questa sezione ospiterà quindi ricette culinarie che si caratterizzano per l’assenza di determinati ingredienti, ma sarà anche un punto d’incontro utile per scambiarsi idee, opinioni e consigli, per condividere e magari superare alcuni momenti critici.

Ovviamente non vi è alcuna velleità medica in questo spazio virtuale, nè la presunzione di sostituirsi al parere necessario di allergologi e specialisti del settore.

Se mi invierete le vostre ricette e i vostri consigli li pubblicherò con gioia sul blog, perché per la mia esperienza posso dire che proprio il confronto con mamme o amiche che condividono i miei stessi problemi si è rivelato in diversi casi estremamente utile o addirittura risolutivo.

L’unione fa la forza, quindi armiamoci di idee e …abbasso l’allergia!!!!!